LOTTAPANCRAZIO CUS  BERGAMO ASD

LOTTA PANCRAZIO

Il Pancrazio è la «lotta che colpisce». Inoltre, a differenza delle cugine «olimpioniche» come la greco-romana e la lotta libera, l’obiettivo del pancrazio non è schienare, bensì portare in leva le braccia o le gambe dell’avversario; il tutto appunto, lanciando anche anche colpi di mano e piede! Ricostruita secondo i precetti antichi, la lotta pancrazio si pratica rigorosamente a mano nuda. Ciononostante, l’uso delle mani aperte al posto del pugno nonché guardie come la «sagittaria» o le tecniche «emboliche», permettono all’atleta una pratica…

…continua a leggere.

ABBIGLIAMENTO

Nell’Antichità la «lottapancrazio» si praticava nella più assoluta nudità. Due i motivi; il primo: la nudità indicava lo stato di purezza degli atleti (in greco gymnos) e ciò si legava alla sfera rituale e religiosa delle competizioni come Olimpia, Nemea, Delfi e Corinto. In secondo motivo era più strettamente tecnico: essendo una forma di lotta i pancraziasti si avvinghiano gli arti, fanno prese con le mani ed improvvisi torcimenti con il corpo al fine di abbattere o fare leve; in presenza di vestiario la possibilità di intrappolare le dita di mani e piedi nel tessuto è altissima, col rischio di lussazioni o fratture. La nudità fu dunque uno dei motivi per evitare questi problemi, regalando così alla «lottapancrazio» modalità dell’afferrare uniche ed esteticamente impareggiabili. E’ lo stesso motivo per cui oggi le discipline olimpioniche come la lotta «greco-romana» e la «lotta libera» adottano tute da lotta aderenti a pantaloncino corto e canotta…

…continua a leggere.

LE ORIGINI

Nel «manuale dell’allenatore» Filostrato afferma di sorprendersi per il ritardo con cui a…

…continua a leggere.

VIDEO TUTORIAL

FACEBOOK

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

GARE

CONTATTI

LOTTAPANCRAZIO CUS BERGAMO ASD

Associazione Sportiva Dilettantistica

Tel.: +39 348 6976478
Email: lottapancrazio@cusbergamo.it

Dove siamo